ITALIA - Puglia - Lecce

La Tenuta Monacelli

  • Agriturismo
  • 1 notte
  • Bed & Breakfast

In Salento, alle porte di Lecce, a solo due chilometri dal mare Adriatico, Tenuta Monacelli è testimonianza suprema della storia dell’ulivo e dell’olio. La Tenuta, custode delle due esclusive Masseria Monacelli e Masseria Giampaolo che abbracciano l’immensa piscina, offre un’esperienza unica dal punto di vista naturalistico ed architettonico. Condividere con gli altri quanto di bello il nostro territorio può offrire.
È questa la motivazione che ha spinto la famiglia Fedele Piccinni ad affrontare una sfida: riportare agli originali splendori luoghi carichi di storia antica. Attenti interventi non invasivi hanno restituito vita a “Masseria Monacelli” ed a “Masseria Giampaolo”, per preservare la storia ed il patrimonio essenza di questo luogo.

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Dettagli

Ultimo squarcio del versante adriatico, il Salento deve la sua notorietà non solo all’arte e la storia che si assaporano passeggiando tra le vie ricche di barocco, ma il Salento è soprattutto terra di belle terre rosse e calcaree del Tacco d’ Italia e di profumi di una cucina evocativa
L'agriturismo è un antica masseria fortificata del '600. Posta in un antichissimo uliveto di 200 ettari, con piante ultracentenarie e circondata da un bosco, nei suoi confini è contenuta l'antica masseria Giampaolo con un antichissimo frantoio ipogeo.
È il luogo ideale per trascorrere del tempo a contatto con la natura, godendo della varietà di bellezze naturali che questa terra offre a chi si lascia sedurre dai ritmi lenti e profondi della vita di campagna.
L'Agriturismo è la parte del complesso evolutosi dall'antica Azienda agricola olivicola ed offre una serie di spunti per vivere momenti di relax in ogni periodo dell'anno.
È possibile assistere a tutte le attività legate alla coltivazione delle olive e alla produzione dell'olio (raccolta, molitura…) o impiegare il proprio tempo nella raccolta di funghi e tartufi nel vicino bosco in cui è possibile effettuare splendide escursioni a piedi.

LE CAMERE
ci si può abbandonare al comfort delle camere arredate con gusto e attenzione al dettaglio, tutte dotate di aria condizionata, tv color e bagno in camera, per rendere il proprio soggiorno ancora più piacevole.


Le camere raffinate ed elegantemente arredate  con differenti particolarità, si affacciano sull’antica corte di Masseria Giampaolo o sulla corte interna di Masseria Monacelli. Ampie camere, alcune caratterizzate dalle tipiche volte a botte con arredi classici, dotate di comodi bagni con esclusivo ambiente doccia separato. Arredi in legno e ferro battuto valorizzano il grande fascino della pietra locale utilizzata e creano un ambiente molto accogliente. Tutte le Camere Deluxe si trovano al piano terreno delle due corti.



La Suite Torre si trova al primo piano della maestosa torre del ‘400 che domina al centro della corte della Masseria Giampaolo. Il grande restauro regala una speciale atmosfera, un perfetto equilibrio di eleganza e seduzione. Ideale per rilassarsi e per gli appassionati di affascinanti architetture originali. La più grande ed esclusiva Suite Torre è composta da camera da letto dotata di ampio bagno con doccia a vista, dall’ampio soggiorno e terrazza privata al secondo piano.

Una scala in pietra conduce al primo piano della Suite Rossa dotata di letto a baldacchino e spaziosa sala da bagno. Il romanticismo, la storia e lo stile vi condurranno indietro nel tempo. È qui infatti, nella torre di Monacelli, che sua Maestà Vittorio Emanuele III, prima di imbarcarsi da Brindisi per il doloroso esilio, trascorse le sue ultime notti italiane in compagnia della Regina Elena del Montenegro, Ospiti del Principe Ruffo, serviti con ammirazione e dedizione e umiltà dai contadini del luogo. Ogni elemento di questo luogo magico sembra voglia raccontare un pezzo di storia.

Una suggestiva scala in pietra conduce alla Suite Verde situata al primo piano di Masseria Monacelli, con un percorso che ha già in sé il fascino della storia del luogo. Un elegante letto matrimoniale a baldacchino impreziosisce l’arredamento dell’accogliente camera, resa esclusiva dalle inedite sfumature della pietra. Dal grazioso, intimo soggiorno della suite, con confortevole sofà, si accede ad una deliziosa terrazza fiorita, ad uso esclusivo. Un luogo unico, con vista sull’uliveto e la corte interna, dove trascorrere gradevoli momenti di relax. Lo sguardo spazia su un orizzonte in cui la natura mediterranea esplode in tutta la sua bellezza e profumi da cui lasciarsi avvolgere ed inebriare.

Arredata con un raffinato gusto la Junior Suite, al piano terreno della corte interna è particolarmente apprezzata per il suo ambiente romantico e per la sua architettura. La grande vasca a pavimento e doccia a pioggia le regalano esclusività. Tutti gli arredi valorizzano le caratteristiche volte a botte, la tipica pietra ed il letto rifinito in ferro battuto.

Suite Giampaolo
Apprezzata per il suo grande ambiente suddiviso in soggiorno e camera da letto, particolarmente romantica per la sua architettura e stile. La grande vasca a pavimento e doccia a vista nella camera da letto le regalano esclusività.



IL RISTORANTE 
Il “Rifugio del Re”, con caratteristiche volte a stella e il caminetto, è il ristorante di Tenuta Monacelli. vi incanterà nelle serate calde di primavera e d’estate offre agli Ospiti ’ampia terrazza con vista sul meraviglioso uliveto della Tenuta. Il ristorante “Rifugio del Re” si affaccia sulla corte interna di Masseria Monacelli regalando unici momenti di convivialità. Si pregia di una elegante sala con caratteristiche volte a stella e caminetto e, per le serate calde d’estate, di una suggestiva terrazza esterna con vista sull’uliveto della Tenuta. La grande Sala Ipogeo accoglie grandi ricevimenti ed eventi esclusivi. Gli Ospiti vivranno e magiche atmosfere di un tempo lontano e scopriranno le meraviglie nascoste di un antico frantoio del XV secolo. Protagonista assoluta è la cucina mediterranea, con grande attenzione alla tradizione della cucina salentina, regionale che predilige ingredienti genuini. molti sono prodotti in loco, come il prezioso olio extravergine d’oliva, per una alimentazione che ben coniuga salute, dieta mediterranea ed i piaceri della tavola. I prodotti agricoli, vinicoli, gastronomici hanno radici profonde che narrano la storia e la diversità del territorio, sono frutto di passione e di impegno. I vini ed i prodotti del Salento rappresentano parte integrante della Dieta Mediterranea, patrimonio culturale riconosciuto dall’UNESCO. Ricordiamo che il Rifugio del Re, con la sua terrazza estiva, è aperto per pranzo e cena anche alla clientela esterna e non solo agli Ospiti residenti. Sarà inoltre possibile degustare aperitivi in relax nella Corte interna adiacente il ristorante.


LA PISCINA
Oasi e relax nel cuore dell’uliveto circondata da muretti a secco.
Spettacolare piscina, lunga 33 metri, unica nel suo genere, specchio di cielo nel cuore dell’uliveto, vi coinvolgerà in rigeneranti nuotate e momenti di benessere nell’intima vasca idromassaggio.
All’ombra dei maestosi ulivi secolari, il magico paesaggio sarà la cornice di ineguagliabile bellezza per godere del suono della natura e ore di relax.
Gustose prelibatezze preparate dagli Chef, accompagnate da vini del territorio, sedurranno i vostri palati coinvolgendovi nei ritmi lenti e profondi della vita di campagna.

Caratteristiche e servizi
33×20 metri
Lettini
Teli da Bagno
Servizio Bar
Light Lunch



La SPA
Non un percorso benessere tradizionale! La natura incontaminata di macchia mediterranea tra bosco e uliveti, offre una palestra naturale all’aria aperta, 330 ettari di bosco, parco ed uliveti che si fondono nel blu del mare, attraversati da sentieri e percorsi per salutari passeggiate e per riconciliarsi con la natura.


Adiacente alla suggestiva piscina, la palestra e la sala massaggi dove potrete concedervi momenti unici di relax scegliendo tra massaggi rilassanti, percorsi olistici, oppure vivere l’impagabile esperienza dello Yoga al tramonto.


Parco
Uliveto
Bosco
Prodotti naturali per la cura del corpo
Piscina
Palestra
Sala massaggi
Trekking
Percorsi cicloturistici
Yoga

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Date e prezzi
Prezzo
dal 29/07/20 al 29/09/20
Quota a persona in camera doppia con prima colazione per notte
€ 160

Supplementi

dal 29/07/20 al 29/09/20
Supplemento per Suite con ampio terrazzo privato per notte
€ 40
Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Incluso/Escluso

I Prezzi si intendono a persona in camera doppia a notte 

La Quota Comprende:
- soggiorno in camera doppia
- prima colazione
- uso della piscina
- parcheggio


La Quota non Comprende: 
- Quota assicurativa facoltativa
- Extra personali e mance
- Tutto quello non specificato nella quota comprende 

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Appunti di Viaggio

La Masseria Monacelli, masseria fortificata del ‘600 e Masseria Giampaolo, esclusivo borgo del ‘400, si impongono con le loro torri di avvistamento nel cuore del Salento. Situate in prossimità dell’Abbazia romanico-bizantina S. Maria a Cerrate, oggi tra i beni del Fondo Ambiente Italiano, testimoniano tracce di storia.


Entrambe custodiscono un prezioso frantoio ipogeo, le stanze di stoccaggio delle olive e i ricoveri dei frantoiani. Un luogo che sottolinea l’importanza e la ricchezza dell’intero complesso masserizio nel corso dei secoli passati.


Suddivise tra le due masserie le camere e suite, di austera eleganza tipica delle masserie del Salento sono tutte arredate con gusto ed attenzione al dettaglio, ognuna con particolarità uniche.


Fiore all’occhiello è il ristorante con terrazza estiva “Rifugio del Re” che propone piatti genuini, tipici della tradizione culinaria salentina e pugliese, sapientemente proposti dagli Chef, ma anche ricette di cucina italiana ed internazionale. Ogni pasto un momento regale, unico, da gustare in una cornice naturale esaltata da un ambiente raffinato.


Qualità e freschezza degli ingredienti sono i principi cardine del successo del ristorante, oltre all’utilizzo esclusivo di materie prime a km zero o prodotte direttamente in loco. L’olio extravergine d’oliva, protagonista di ogni ricetta, accompagna genuinamente pietanze dal sapore autentico




Storia di Masseria Monacelli

Pregevole complesso masserizio, situato a nord-est di Lecce, con impianto a corte chiusa, composto in origine da Torre, mulino, curti per gli animali, pozzo a giardino. In epoca successiva fu ampliata la volumetria del fabbricato con l’aggiunta di altri vani sul lato sinistro della torre. Una statuetta proteggeva il portone d’ingresso, mentre la facciata era arricchita da quattro stemmi che recavano l’arma delle famiglie proprietarie che si sono succedute nel tempo.


Oggi sono irrimediabilmente perduti e tutto il complesso masserizio è stato per lungo tempo soggetto all’ingiuria del tempo. L’ingresso è difeso da una caditoia a due bocche.


Un ampio “trappeto” semipogeo occupa parte del cortile.


Nell’antica Platea del 1962 della Badia di Cerrate era chiamata con il nome di Masseria Torricelli.


E’ appartenuta alla famiglia dei Cigala, baroni di Castro, ma nel 1775 risulta già tra i beni del Convento dei Padri Domenicani di S.Giovanni D’Ajmo, Ordine dei Predicatori. La sua cospicua dote consisteva in sedici chiusure dell’estensione di oltre 320 tomoli, che contenevano 11.423 alberi d’olivo per un valore di 481 macine, 177 lecci e 100 fichi.


Oltre alla prestazione della decima dei frutti al Monastero di S.Maria a Cerrate, era soggetta al pagamento di erbatica (una pecora o capre ogni anno), carnatica (un porcello ogni scrofa che partoriva) e monta (tutto il cacio e la ricotta che si otteneva dalla mungitura di una giornata).


Sul lato destro della torre è addossata la Cappella della Natività di N.S. Gesù Cristo, costruita nell’anno 1758, che fu visitata il 10 marzo 1888 da Mons. Luigi Zola, vescovo di Lecce. L’alto prelato vi trovò l’altare in regola, meno però il quadro sovrapposto, la tela del quale aveva bisogno di restauro. Il calice era buono ma doveva essere ripulito; la pianeta ristorata; il messale rifatto; le carte gloria dovevano farsi nuove e le tele di lino eran buone. Un campanile a vela si staglia sul lato destro della Cappella.


Nel 1891 la masseria apparteneva alla Sig.ra Lucia Saluzzo, Principessa di Bagnara.


Ancora nel 1912 risulta di principi di Ruffo e Bagnara.


Nel periodo dell’occupazione delle terre, contadini di Surbo e degli altri paesi limitrofi invasero e occuparono vasti appezzamenti incolti di questa masseria.


Conosciuta con il nome Municeddri, appartiene oggi alla Sig.ra Annalisa Fedele Piccini che ha dato inizio con apprezzabile determinazione alle opere di ristrutturazione dell’intero complesso masserizio e all’infittimento dell’uliveto.


 


Storia di Masseria Giampaolo
E’ una delle sedici masserie che facevano parte del feudo dell’Abbazia di S. Maria di Cerrate, la più importante considerando la consistenza dei terreni di pertinenza e la sua ubicazione; si trova infatti sull’antico tracciato della strada che parte da Lecce ed arriva a Cerrate.


Un complesso edilizio essenziale caratterizzato da una monumentale torre del cinquecento, munita di numerose caditoie, di cui una sovrastante la porta d’ingresso e di porta levatoia che interrompe il pianerottolo sommitale della scala (oramai andata perduta). Di notevole valore e bellezza i due “trappeti” sotterranei che occupano l’intera superficie della corte.


Nel 1608 risulta di proprietà del Tafuri che nel 1616 la vende a Giandomenico Cigala per 7800 ducati, e successivamente di proprietà di suo Figlio Bernardino .


Un vasto complesso masserizio in origine denominato “GioPaulo” che in questa data risulta comprendere oltre all’edificio-torre : “otto case terragne, capanne, pozzo e trappeto, palombaro, due giardini con alberi comuni con forno e mulino in ordine”. Un impianto recintato al centro del quale si erge la torre, nucleo centrale dell’impianto e punto di riferimento di tutte le attività.


Nel 1690 Giò Cigala, probabilmente figlio di Bernardino vende la Masseria al Monastero di S. Giovanni Di Lecce per 9500 ducati.


Con la soppressione dei beni ecclesiastici passa al Demanio e nel 1866 viene acquistata da Giuseppe Libertini. Oramai in grande stato di abbandono nel 2000 viene acquistata dalla Sig.ra Annalisa Fedele Piccini che, grazie ad un intervento attento e non invasivo è riuscita a riportare la Torre e le strutture adiacenti al loro stato originale.


Masseria GIAMPAOLO è ritornata al suo antico splendore. Le attività legate alla terra, le enormi distese di ulivo, la rigogliosa macchia mediterranea, gli odori ed i colori che in ogni periodo la natura propone riportano in dimensioni parallele. E’ così possibile comprendere il forte legame che da sempre corre, nel meridione, tra l’uomo e la sua terra.

Salento
Alla scoperta di una terra ricca di fascino, dove l'ospitalità è di casa


In Puglia, nella campagna del Salento, terra magica che saluta ogni giorno il primo sole d’Italia, i luoghi e i dintorni sono un affresco del Salento più autentico: ulivi, muretti a secco, siti archeologici preistorici e degli antichi Messapi, borghi e cittadine, un tempo avamposti di greci, romani e normanni, cavalieri e crociati, baroni e viceré; un’abbazia, quella di Santa Maria di Cerrate, merita una visita, a poche centinaia di metri da Tenuta Monacelli & Masseria Giampaolo


Di importante interesse paesaggistico, storico ed archeologico con le torri costiere e le numerose grotte e ripari frequentati dal paleolitico. Intorno una natura incontaminata e paesaggi unici, protetti e tutelati da parchi naturali: tutto vicino ai due mari più belli dell’Italia e del Mediterraneo.


Per quanto la città sembri lontana, infatti, bastano dieci minuti in auto per raggiungere la città di lecce e perdersi tra le viuzze del centro, nella luce abbagliante di palazzi nobili e chiese, accomunati dallo stesso accecante colore.


Cuore del Salento dal carattere barocco, Lecce è una sorpresa di civiltà e antiche testimonianze e tripudio di scenografie barocche.


Dall’anfiteatro Romano del II secolo d.C. che ospitava 25.000 spettatori, all’esultante susseguirsi di stucchi, statue, putti, mascheroni che decorano palazzi e Cattedrale di piazza del Duomo, da Via Libertini con le ricchissime facciate delle chiese di Santa Teresa, Sant’Anna e del Rosario, Santa Croce, al Palazzo dei Celestini, tutto è una sfilata di virtuosismi architettonici di puro barocco leccese.


A breve distanza, il mare Adriatico che bagna il litorale di roccia e sabbia. Le torri del ‘500 volute dall’imperatore Carlo V per avvistare pirati e saraceni, costellano spiagge e luoghi e segnano il paesaggio con nomi evocativi di miti e leggende. Tra queste, torre Rinalda e torre Chianca danno luogo a piccoli borghi marinari e a piacevoli arenili a pochi chilometri dalla Tenuta Monacelli.


Dune, macchia mediterranea, querce spinose e laghi salati accolgono cicogne, martin pescatore e gru al confine tra mare e terra dove fioriscono orchidee e ipomee spontanee: è la Riserva naturale di Le Cesine che con la Riserva naturale di San Cataldo ed il Parco naturale regionale del Rauccio, sono la più autentica testimonianza della splendida natura del Salento.


Da non perdere ad Ostuni la visita al caratteristico centro storico, alla Piana degli Ulivi, in aperta campagna, ed al frantoio ipogeo. La bellissima cittadina sul mar Jonio Gallipoli con un centro storico ricco di chiese ed un museo con frantoio ipogeo.


Locorotondo, interessante esempio di architettura rurale risalente al Medioevo. Alberobello, zona ricca di trulli. I centri di Maglie, Nardò, Galatina, la Grecìa ed Otranto. A Francavilla Fontana il castello ed il palazzo ducale, le famose grotte di Castellana, rilevante e suggestivo complesso speleologico d’ Italia. A Selva di Fasano lo zoo safari e fantasilandia.

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!

Mappa

Vuoi maggiori informazioni su questa offerta?

Compila il modulo qui sotto e ti contatteremo per creare insieme il tuo viaggio


Riferimenti contatto


Tutto quello che vuoi raccontarci (domande, richieste particolari, altro...)


Newsletter X

Non perderti le migliori offerte della settimana!
Lascia qui la tua email per ricevere ogni settimana le offerte più interessanti e uniche!